CrossFit sospende l’utilizzo di Facebook e Instagram

0
2067

E’ notizia ormai di qualche giorno fa quella che CrossFit ha deciso di cancellare le sue pagine Facebook e Instagram, senza alcun preavviso ci siamo così ritrovati orfani di tanti contenuti degli account ufficiali che eravamo abituati a consultare tutti i giorni.

qualche giorno dopo sul proprio sito ufficiale CrossFit ha spiegato le motivazioni della propria scelta, con questo comunicato

Ora noi possiamo credere o meno che queste siano le reali motivazioni, e possiamo essere d’accordo o meno con questa spiegazione, ma senza voler entrare nel merito della questione mi limito a fare un commento scherzoso che mi ronza per la testa da quando ho letto il comunicato.

Ammettiamo che vostra moglie sia una stronza, voi vi tagliereste l’uccello per fargli un dispetto?

ecco questa semplice frase sintetizza a pieno il mio pensiero, per quello che conta, e volevo condividerla con voi…

per chi volesse ecco anche la Mail che mi è arrivata come Box Owner da Matteo Pozzati (responsabile CrossFit Italia) con la traduzione del comunicato in inglese pubbicato sul sito che potete vedere quì

https://www.crossfit.com/battles/crossfit-suspends-facebook-instagram

Buongiorno a Tutti,
Come avrete sicuramente notato CrossFit Inc. Ha recentemente scelto di non utilizzare più le piattaforme social appartenenti a Facebook. 

Ho pensato che potesse tornarvi utile la traduzione del comunicato ufficiale di Greg Glassman in italiano, che allego di seguito: 
 “CrossFit è una prescrizione fisiologica e nutrizionale per migliorare la forma fisica e la salute, controcorrente. È controcorrente perché le principali opinioni su fitness, salute e alimentazione sono sbagliate e hanno scatenato uno tsunami di malattie croniche contro i nostri amici, la famiglia e le comunità. La comunità CrossFit, volontaria e composta da 15.000 affiliati e milioni di singoli individui, si contrappone fermamente e spesso da sola ad una sfrontata alleanza tra università, governo e multinazionali del cibo, delle bevande e delle aziende farmaceutiche.CrossFit, Inc. difende senza tregua il diritto alla pratica del CrossFit dei propri affiliati, istruttori e atleti, il diritto di creare associazioni e aziende di CrossFit e di parlare apertamente e liberamente delle idee e dei principi riguardo alle nostre opinioni sull’esercizio fisico, alimentazione e salute. Questo sito Web e, fino a poco tempo fa, gli account Facebook e Instagram di CrossFit, ha divulgato a lungo l’instancabile battaglia di CrossFit e della sua comunità contro governi invasivi, concorrenti scorretti e organizzazioni accademiche corrotte.Recentemente, Facebook ha eliminato senza preavviso o spiegazione il gruppo di utenti di “Banting7DayMealPlan”. Il gruppo ha 1,65 milioni di utenti che pubblicano testimonianze e altre informazioni sull’efficacia di una dieta a basso contenuto di carboidrati e ricca di grassi. Mentre il sito è stato successivamente ripristinato (anche se senza preavviso o spiegazione), l’azione di Facebook dovrebbe dare a qualsiasi persona coerente un motivo per smettere di usarlo, specialmente per quelli fra noi impegnati in attività contrarie all’opinione di massa.Facebook e le sue proprietà ospitano e supervisionano una quota significativa del mercato del pensiero pubblico. Per milioni di persone e comunità in tutto il mondo, Facebook e le sue proprietà rimangono le piattaforme in cui vengono scambiate idee e informazioni. Facebook funge quindi da autorità di fatto sulla pubblica piazza, arbitrando uno scambio di informazioni a livello mondiale e supervisionando la sicurezza delle persone e delle comunità che affidano le loro idee, il loro lavoro e i dati privati a questa piattaforma. Ciò impone una certa responsabilità e garanzia di buona fede, trasparenza e del corretto operato.CrossFit, Inc., come utente e partecipante di questo settore, può e deve rimuoversi da questa specifica manifestazione pubblica, soprattutto quando diventa chiaro che tali responsabilità vengono eluse a danno della nostra comunità. Il buonsenso ci spinge a farlo, allo stesso modo delle nostre convinzioni relative all’allenamento, alla salute e all’alimentazione, che sono alla base dell’identità e della prescrizione CrossFit. A tal fine, tutte le attività sui profili Facebook e Instagram di CrossFit, Inc. sono state sospese a partire dal 22 maggio 2019, poiché CrossFit indaga sulle circostanze relative alla cancellazione da parte di Facebook del Banting7DayMealPlan e su altri casi famosi dove le compagnie dei Socials avrebbero danneggiato la sicurezza e la privacy della nostra comunità CrossFit.
Questi casi di pubblico dominio includono ma non sono limitati a quanto segue:1. Facebook raccoglie e aggrega le informazioni dell’utente e le condivide con le autorità statali e federali, nonché con le organizzazioni di sicurezza di altri paesi.2. Facebook collabora con agenzie di sicurezza governative su enormi programmi di sorveglianza dei cittadini come PRISM.3. Facebook censura e rimuove gli account degli utenti in base a criteri sconosciuti e su richiesta di terze parti, incluse agenzie governative e governative straniere.4. Facebook raccoglie, aggrega e vende le informazioni dell’utente. Il suo modello di business consente a governi e imprese di utilizzare le specifiche offerte pubblicitarie calcolate tramite algoritmi e con sofisticati strumenti che analizzano e sorvegliano i dati.5. Le notizie di Facebook sono censurate e create per riflettere gli orientamenti politici dei socialisti utopici di Facebook, pur rimanendo vulnerabili a campagne di disinformazione volte a suscitare violenze e pregiudizi.6. Facebook, come una questione di affari e di principio, ha una scarsa protezione della proprietà intellettuale ed è lento a chiudere i profili che violano i marchi registrati.7. Facebook ha protocolli di sicurezza scadenti ed è stato soggetto alle più grandi violazioni della sicurezza dei dati degli utenti della storia.E infine,8. Facebook agisce al servizio degli interessi dell’industria alimentare e delle bevande, cancellando i le testimonianze delle comunità che hanno smascherato la scienza dell’alimentazione come corrotta e responsabile di una epidemia globale ed incontrollata di malattie croniche. Fa questo come Wikipedia e altre piattaforme private, che ospitano contenuti pubblici, ma mantengono la capacità di rimuovere o eliminare, senza l’opportunità di un reale dibattito o confronto, le prospettive al di fuori della stretta cerchia che divulga le stesse credenze o pensieri. In questo caso, la loro prospettiva ha provocato la morte di milioni di persone a causa di malattie prevenibili. Facebook è quindi complice della crisi globale delle malattie croniche.Per questi motivi, CrossFit, Inc. sta esaminando Facebook e le sue proprietà associate e non utilizzerà i servizi di Facebook fino a prossima comunicazione.”
Come sempre vi invito a fare riferimento a questo indirizzo email per qualsiasi chiarimento e informazione. 
Per questioni specifiche relative al vostro box NON rispondete a questa email ma inviatemene una nuova in modo che possa aiutarvi al meglio individualmente. 
Buona Giornata e Buon Lavoro,Matteo
Matteo PozzatiCrossFit HQ Seminar Staff
CrossFit HQ Country ManagerCrossFit Certified Trainer (L3)

Previous articleCrossFit Rowing – Padroneggiare la tecnica
Next articleReebok Nano 9: prime immagini e la data di rilascio
Da sempre consulente informatico e appassionato praticante di sport. Nuoto a livello agonistico per tutta l'adolescenza, e mi dedico anche all'insegnamento, parallelamente mi dedico anche al Tennis al Calcio e al Body Building, Rugby e Arti Marziali. Incontro nel 2011 il CrossFit e ne sono subito rapito. Nel 2012 corono il sogno di diventare Co-Owner di una centro sportivo, la Golden Dragon Gym a Roma...da li il passo naturale ci porta ad aprire all'interno del nostro centro, CrossFit 753ac uno dei primi box ufficiali affiliati a Roma, Nasce insieme a Lacee Kovacs la programmazione KTS di cui ne seguo ogni aspetto commerciale. In quegli anni maturo l'idea di unire la mia conoscenza informatica alla passione per lo sport ed in particolare il CrossFit. Da questa unione dopo un anno di studio e lavoro nel Luglio 2015 nasce WodNews.it il primo magazine on line in lingua italiana interamente dedicato al CrossFit.